Cosa sono le Cellule staminali

La cellula è l’unità strutturale e funzionale di tutti gli organismi viventi.
L’insieme organizzato delle cellule costituisce un tessuto biologico, e diversi tessuti costituiscono gli organi di cui è formato l’organismo.

Una cellula staminale può replicarsi o differenziarsi in diversi tipi di cellule.

 

 

Al momento del concepimento si forma la prima cellula staminale dell’organismo che da subito inizia a dividersi e specializzarsi in vari tessuti e poi in organi fino a costituire il feto.

La crescita dell’embrione, del feto e dell’individuo adulto è totalmente dipendente dalle cellule staminali.

 

Durante la vita, le cellule staminali costituiscono un deposito di cellule per il mantenimento del nostro organismo, garantiscono il continuo ricambio delle cellule dell’organismo quando queste invecchiano e muoiono.

 

CELLULE STAMINALI

Le cellule staminali sono cellule primitive, ossia non specializzate, dotate della singolare capacità di trasformarsi, a partire dall’embrione e per tutta la durata della vita di ogni individuo, nei circa 200 diversi tipi cellulari che formano l’organismo: neuroni, cellule della pelle, cellule muscolari, cellule dell’osso, cellule del fegato e così via. Si tratta quindi di cellule il cui destino non è stato ancora deciso.

 

Non tutte le cellule staminali sono uguali, si differenziano per la capacità di diventare uno o più tessuti diversi e per questo motivo sono definite

 

TOTIPOTENTI, MULTIPOTENTI, UNIPOTENTI

 

La cellula staminale per eccellenza, quella totipotente, è proprio lo zigote in quanto è in grado di dare origine ad un organismo completo

Le cellule Staminali TOTIPOTENTI sviluppano tutti i tessuti del nostro organismo che è costituito da più di 200 tipi di cellule diverse per, funzioni, dimensioni e morfologia
(circa 4 giorni dalla fecondazione) poi le cellule perdono la loro potenza e diventano PLURIPOTENTI , possono originare i vari tipi di cellule specializzate, ma non sono più capaci di formare un organismo intero

Le cellule staminali MULTIPOTENTI: (cellule cordonali, midollari, del sangue periferico, adipose) possono specializzarsi in alcuni tipi di cellule.

Le cellule Staminali UNIPOTENTI: possono generare solamente un tipo di cellula specializzata.

Cellule Staminali del Sangue Cordonale: cosa sono e cosa servono

La cellula staminale ematopoietica (MULTIPOTENTE) del cordone ombelicale genera tutte le cellule del sangue e del sistema immunitario ma anche altri tipi di cellule come le cellule nervose e le cellule muscolari.

 

 

Le cellule staminali cordonali hanno le caratteristiche che le rendono speciali:

1) sono più giovani e più efficienti nel produrre cellule del sangue.

2) sono più neutre dal punto di vista immunitario e in caso di trapianto rischio di rigetto è più bassa.

3) In caso di trapianto sono sufficienti 4 su 6 parametri HLA compatibili tra il donatore e il ricevente, in caso di utilizzo delle cellule staminali del midollo è necessaria la compatibilità 9 o 10 su 10 parametri HLA compatibili

4) Sono già congelate e pronte per utilizzo clinico, invece la ricerca di un donatore di midollo compatibile può durare anche 6 mesi e più.

5) Non presentano alcun problema etico.

6) Il sangue cordonale contiene anche una piccolissima quantità di cellule staminali mesenchimali che possono dare origine ad altri tessuti come l’osso, il grasso e la cartilagine.

 

Cellule staminali cordonali e utilizzo clinico

Le cellule staminali cordonali sono già impiegate nei trapianti come valida alternativa al midollo osseo. Attualmente vengono utilizzate a scopo terapeutico per la cura di malattie del sangue e del sistema immunitario, di malattie metaboliche ereditarie, di tumori come il Neuroblastoma e il Retinoblastoma, ma anche di malattie neurodegenerative.

 

LA RICERCA IN CORSO

Gli scienziati stanno ancora studiando come le cellule staminali del sangue si sviluppino nell'embrione, come esse siano controllate nel corpo adulto e cosa sia ad sviluppare i certi tipi di malattie del sangue. Stanno anche usando le conoscenze ad oggi disponibili per cercare di trovare nuovi trattamenti per i pazienti. I ricercatori stanno cercando il modo di produrre grandi quantità di cellule staminali in laboratorio. Stanno anche lavorando alla messa a punto di tecniche che permettano la crescita di cellule specializzate a partire da cellule staminali del sangue, per poter, ad esempio, produrre globuli rossi per la trasfusione di sangue. Stanno studiando anche i nuovi campi di applicazione delle cellule staminali cordonali nella cura di malattie del sistema nervoso, del diabete Tipo I, della medicina rigenerativa.