6. Come viene garantita la sicurezza dei campioni?

Il laboratorio nostro partner garantisce l'integrità di ogni singolo campione e riceve le unità di sangue cordonale prelevato 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. Appena giunte in laboratorio, entro e non oltre 72 ore dal parto, queste unità vengono immediatamente processate e analizzate. Le procedure per l'estrazione, l'analisi e la crioconservazione dei campioni di sangue cordonale sono certificate dalla American Association of Blood Banks (AABB) e dalla Food and Drug Administration (FDA). Ogni singola fase della procedura per la crioconservazione è controllata e registrata, secondo gli standard di qualità richiesti da queste associazioni. Sempre secondo questi standard di qualità, i laboratori dove sono presenti i contenitori di azoto liquido contenenti le unità crioconservate, sono dotati di generatori elettrici che si accendono automaticamente nel caso di temporanea interruzione dell'elettricità. Inoltre Sono dotati di allarmi che entrano in funzione nel momento in cui si ha un'alterazione del livello di azoto liquido in uno o più contenitori, o del livello di CO2 nel laboratorio. Entrambi i livelli sono indici di corretta o non corretta chiusura dei contenitori. Solo il personale autorizzato, formato, competente ed esperto, ha accesso al laboratorio. E solo personale autorizzato e dedicato può accedere ai dati relativi ad ogni singolo campione registrati in un database elettronico. La Commnuity Blood Services, è inoltre una banca sia pubblica che privata ed esiste come banca del sangue dal 1953. Per questo motivo, l'impiego dei campioni di sangue crioconservati nella Community Blood Services non solo è garantito dal punto di vista degli standard tecnici ma anche dal punto di vista della stabilità della banca stessa.