News

In questa sezione potrai trovare tutte le notizie e informazioni riguardanti le cellule staminali e sulle banche del cordone ombelicali.

Incontro sulla conservazione di cellule staminali cordonali

Informare i genitori sull’importanza della conservazione di cellule staminali cordonali è stata sempre una nostra priorità.

Il nostro obiettivo è quello di offrire l’informazione corretta, che permette ai genitori di fare la scelta consapevole sulle cellule staminali del loro figlio.

Per questo ogni incontro che organizziamo è gratuito. Ecco che temi trattiamo:

1. Utilizzi terapeutici delle cellule staminali cordonali oggi e domani;

2. Differenze tra donazione pubblica e conservazione privata;

Gli incontri si svolgono presso la nostra sede di Milano e sono tenuti da Personale Medico.

Per Informazioni chiama il NUMERO VERDE 800-864987

Donazione e Conservazione del Cordone Ombelicale.

Dopo la nascita di un neonato, il sangue cordonale permane nel cordone ombelicale e nella placenta. Esso può essere prelevato con relativa facilità e senza rischi per la madre ed il bambino. 
La raccolta del sangue dal cordone ombelicale viene eseguita dall‘Ostetrica che assiste il parto in assenza di complicanze e rischi.

In Italia il cordone ombelicale nel 95% dei casi  viene buttato via con gli scarti ospedalieri, ma è una risorsa importante di cellule staminali che possono salvare o migliorare la vita delle persone malate.

Altro

Conservazione del Cordone Ombelicale. Perchè?

Il sangue cordonale è ricco di cellule staminali emopoietiche che sono in grado di dare origine a globuli rossi, bianchi e piastrine, per questo le cellule staminali emopoietiche cordonali vengono utilizzate quotidianamente per curare le malattie del sangue e del sistema immunitario come: linfomi, leucemie, aplasie midollari, talassemie, immunodeficienze ed alcuni difetti metabolici.

Altro

Come scegliere la banca del cordone ombelicale?

Si consiglia ai genitori di verificare che la banca sia accreditata da un ente governativo ufficiale (generalmente il Ministero della Salute del paese di appartenenza della banca).
Infatti le banche del sangue e dei tessuti, PUBBLICHE e PRIVATE, operanti nell’Unione Europea, per svolgere l’attività di raccolta, di processamento e di conservazione del sangue cordonale o dei tessuti, devono essere autorizzate dalle autorità competenti, dal Ministero della Salute e/o dal Centro Nazionale del Sangue.

Altro