Crioconservazione

La raccolta del sangue e del tessuto del cordone ombelicale è una procedura semplice, condotta dall'ostetrica o medico sia a seguito di un parto naturale che cesareo e avviene dopo il taglio del cordone. E' assolutamente indolore e non implica alcun rischio né per il bambino, né per la madre.
La raccolta, la conservazione e il possibile utilizzo clinico delle cellule staminali da cordone non presenta, controindicazioni di ordine pratico, morale o etico e può essere considerata come una forma di assicurazione per poter utilizzare le cellule staminali al livello familiare nelle applicazioni terapeutiche standard e in quelle ancora in fase di sperimentazione.

Vi mostriamo step-by-step tutta la procedura:

Kit
Dopo adesione al nostro servizio vi inviamo il kit con il materiale necessario per effettuare il prelievo durante il parto e il trasporto verso laboratorio.
Il kit utilizzato da Famicord Italia per il prelievo e il trasporto del sangue di cordone ombelicale, soddisfa tutti i requisiti previsti dalla norma IATA PI650 (Infectious Substances Shipping Guidelines), della Circolare del Ministero della Salute nr.16 del 20/07/1994, e contiene:

- Materiale sterile per effettuare il prelievo
- Gel che mantiene costante la temperatura del sangue
- Innovativo registratore elettronico che monitora la temperatura del campione nel tragitto sino al laboratorio
- Istruzioni per il prelievo e l'imballaggio

Il Kit è stato progettato, assemblato ed è sottoposto a controlli secondo procedure di qualità internazionali (CE). Ogni kit e ogni singolo componente sono dotati di un proprio codice identificativo che ne permette la tracciabilità, un numero di serie e un periodo di validità. Il Kit possiede la certificazione IATA per il trasporto di materiale biologico.

Prelievo del sangue
Il cordone ombelicale è l'organo che collega la placenta al feto e permette gli scambi metabolici e respiratori, consta di due arterie ed una vena cordonale. Al momento del parto il funicolo viene serrato e successivamente reciso, interrompendo così la circolazione sanguigna tra placenta e bambino. Questo rappresenta la fine della gravidanza e l'inizio della esogestazione.
Il cordone ombelicale, è composto dalla gelatina di Wharton e da tessuto connettivo, non è innervato rendendo la recisione un evento assolutamente indolore.

La raccolta del sangue dal cordone ombelicale è eseguita dall'ostetrica che assiste il parto - sia in caso di parto spontaneo che di taglio cesareo - effettuando un prelievo (in circuito chiuso sterile) dalla vena o dall'arteria ombelicale. Le normali procedure di raccolta del sangue del cordone ombelicale sono sicure e assolutamente senza rischio sia per la madre che per il bambino, infatti ogni manovra avviene rigorosamente dopo la nascita del bambino ed il taglio del funicolo.
Il sangue viene raccolto nella sacca fornita, che opportunamente sigillata viene reinserita, insieme al registratore di temperatura, nella scatola tra le due sacche di gel isotermico di cui il Kit è fornito. La scatola poi viene chiusa e consegnata al corriere che si occuperà della spedizione al laboratorio.

Prelievo del Tessuto Cordonale
Il tessuto cordonale (più specificamente la gelatina di Wharton che si trova all'interno del cordone) è una fonte di cellule staminali "mesenchimali". Il tessuto cordonale può essere raccolto al momento del parto e conservato presso i nostri laboratori, se i genitori otterranno adeguata autorizzazione dalla Direzione Sanitaria per il prelievo del Tessuto cordonale.

Le cellule staminali mesenchimali, possono dare origine ad altri tessuti come osso e cartilagine, oppure possono rigenerare organi danneggiati come cuore, fegato o polmone. Questo ancora nuovo e sperimentale ambito di applicazione si chiama "Medicina rigenerativa" ed è la chiave per altre possibili applicazioni terapeutiche.

Analisi sul campione
I nostri laboratori ricevono unità di sangue del cordone ombelicale 24 ore su 24, 365 giorni l'anno. Appena giunta in laboratorio, l'unità di sangue viene pesata e ne viene misurato il volume complessivo. Successivamente viene prelevata una piccola quantità di sangue per le analisi di sterilità del campione. Prima e dopo il processamento viene effettuato la conta delle cellule nucleate TNC e delle Cellule CD34+, inoltre viene misurata la vitalità delle cellule. Ogni test è effettuato seguendo procedure di qualità certificata.

Processamento del campione

Per processare le unità di sangue cordonale viene utilizzato un sistema molto avanzato: il SEPAX (Cell Processing System), che permette un'estrazione delle cellule staminali dal sangue cordonale rapida e precisa senza alcun intervento manuale, assicurando in questo modo che il volume e la qualità delle cellule staminali del bambino siano massimizzati e che le cellule stesse rimangano sane e incontaminate. FamiCord offre la possibilità di conservare il campione delle cellule staminali in un'unica sacca ma divisa in due porzioni separate.

Grazie ad una nuova tecnologia adottata dai nostri laboratori, dopo il processamento il campione viene diviso in due porzioni in proporzione 4 a 1 e congelato. Nel caso in cui si renda necessario utilizzare le cellule staminali per un trapianto potrà essere utilizzata solo una porzione mentre l'altra resterà intatta per un eventuale futuro utilizzo.

Congelamento
Per congelamento delle cellule viene è utilizzato un dispositivo di miscelamento e raffreddamento automatico, Coolmix, che offre un processo di raffreddamento controllato assicurando l'integrità e la futura sopravvivenza delle cellule.

Conservazione

Dopo il processamento il campione viene messo in una sacca stagna ed ermetica, posta in una cassetta di alluminio sigillata con il numero identificativo, assegnato al Vostro campione, indicato anche negli esiti che Famicord Vi invierà.

La sacca è unica ma divisa in due aliquote, contenenti rispettivamente 80% e 20% del totale, che permettono lo scongelamento parziale del campione e il suo potenziale doppio utilizzo. Prima del congelamento al campione viene aggiunto un liquido DMSO che assicura la protezione delle membrane cellulari durante il congelamento e la conservazione. Il congelamento avviene in modo automatico e graduale, grazie all'utilizzo del dispositivo Coolmix che assicura l'integrità e la futura sopravvivenza delle cellule.
Il campione viene conservato nei criocontenitori in vapori di azoto a – 196°C.

Sistemi di Sicurezza del Laboratorio
I nostri laboratori sono dotati di sistema di allarme multiplo. I contenitori di azoto liquido contenenti le unità crioconservate sono dotati di sistema di allarme che entrano in funzione nel momento in cui si ha un'alterazione del livello di azoto liquido in uno o più contenitori, o del livello di CO2 nel laboratorio. Entrambi i livelli sono indici di corretta o non corretta chiusura dei contenitori.
I generatori elettrici si accendono automaticamente nel caso di temporanea interruzione dell'elettricità.
In caso di black out si accende immediatamente un Gruppo elettrogeno con autonomia illimitata.
Solo il personale autorizzato, formato, competente ed esperto, ha accesso al laboratorio. E solo personale autorizzato e dedicato può accedere ai dati relativi ad ogni singolo campione registrato in un database elettronico.

Durata della Conservazione
I campioni possono essere conservati presso i nostri laboratori per 20 o 25 anni.
Il contratto prevede un'eventuale possibilità di rinnovo alla scadenza.

Standard
Vitalità minima delle cellule nucleate =75%
Quantità minima delle cellule nucleate 30x107 TNC


La raccolta del sangue e del tessuto del cordone ombelicale è una procedura semplice, condotta dall'ostetrica o medico sia a seguito di un parto naturale che cesareo e avviene dopo il taglio del cordone. E' assolutamente indolore e non implica alcun rischio né per il bambino, né per la madre.
La raccolta, la conservazione e il possibile utilizzo clinico delle cellule staminali da cordone non presenta controindicazioni di ordine pratico, morale o etico e può essere considerata come una forma di assicurazione per poter utilizzare le cellule staminali al livello familiare (e non solo sul bambino stesso) nelle applicazioni terapeutiche standard e in quelle ancora in fase di sperimentazione.

Richiesta Informazioni
Nome Cognome
Data presunta
del parto
Email
Telefono
Messaggio
Accetto i termini sulla privacy

Inserisci il codice
email print facebook twitter

Cellule staminali e la loro applicazione

Le cellule staminali
Terapia standard con le cellule staminali
Terapie sperimentali con le cellule staminali
Ricerca sulle cellule staminali
Trapianto di cellule staminali

Servizi per la crioconservazione

Banca cellule staminali
Laboratorio
Conservazione Cellule staminali
Crioconservazione cellule staminali

Cosa, come e perchè?

Perchè Famicord?
Qualità e certificazioni
Adesione al servizio
Listino
Domande frequenti