KACPER

Nel novembre 2011 Kacper aveva 5 anni. I medici scoprirono che il bambino soffriva di una grave anemia aplastica e solo il trapianto di midollo osseo avrebbe potuto salvarlo.

Dal momento che nel trapianto di midollo osseo è richiesta una compatibilità di 9/10 parametri HLA, i membri della famiglia furono esclusi come donatori.

L’unica speranza era di trovare un donatore compatibile nel registro internazionale dei campioni disponibili per i trapianti.

Nel novembre 2012 fu trovato un potenziale donatore, ma dieci giorni prima dell’intervento il donatore si ritirò all’ultimo momento.

Altro

MILOSZ

A pochi mesi dalla nascita a Milosz è stata diagnosticata la malattia Istiocitosi. Il primario di oncologia dove è stato ricoverato mio figlio, guardando la mia pancia mi ha detto che potevamo prelevare le cellule staminali del bambino che aspettavo, perchè potevano salvare Milosz. 

Ad agosto 2011 è nato il fratello di Milosz e sono state prelevate le cellule staminali del cordone e conservate presso Polish Stem Cell Bank. 

Con grande gioia i medici ci hanno informato che la compatibilità tra i fratelli era pefetta 6/6 HLA. Milosz è stato subito preparato per il trapianto. Era piccolo ma molto coraggioso e molto bravo, un piccolo eroe. 

Altro

DOMINIKA

"Dominika è nata nel 1999, purtroppo con problemi di salute fin dalla nascita. A 3 anni i medici le diagnosticarono una trombocitopenia – mancanza di proteine nel sangue. Mia figlia fu sottoposta a trasfusioni per due anni.

Nell'estate del 2004 le sue condizioni peggiorarono, l'organismo rispondeva meno alle terapie e le proteine nel sangue diminuivano. 

Dominika soffriva di Anemia di Fanconi. La diagnosi venne confermata da numerosi test e presto iniziammo a cercare un donatore di midollo osseo. Nell'arco di un anno e mezzo trovammo alcuni potenziali donatori, ma le analisi di compatibilità li esclusero tutti, uno ad uno. 

Altro

MICHAL

"Nostro figlio è nato nel 2005. All'età di 2 anni gli diagnosticarono la Sindrome Mielodisplastica (MDS). La malattia consiste in disturbi nel processo di produzione delle cellule del sangue, ci venne detto che una possibilità di curare Michal poteva essere un trapianto di midollo osseo.

Nei 2 anni seguenti cercammo incessantemente un donatore compatibile in tutto il mondo: inizialmente tre persone sembravano qualificate come donatori di midollo, ma sfortunatamente dettagliati test medici dimostrarono che il donatore maggiormente compatibile aveva solo 4 antigeni HLA su 10 compatibili con Michal, mentre il numero minimo è di 9.

Dopo aver cercato nei registri un donatore di midollo osseo estraneo per due volte senza successo, il medico curante ci informò della possibilità di un trapianto di cellule staminali da cordone ombelicale provenienti da un fratello. "Sfortunatamente la possibilità che il sangue di un fratello o di una sorella sia pienamente compatibile è solo del 25%" - ci disse il dottore. E noi, in cuor nostro, stavamo perdendo la speranza.

Altro